Come funziona l’obbligo di formazione per RSPP?

RSPP

Ci viene spesso chiesto come funzioni l’obbligo di formazione per RSPP.

Nonostante si tratti di un aspetto aziendale obbligatorio, spesso risultano non chiare le misure in cui questa fondamentale figura aziendale vada nominata e formata.

In queste poche righe ci teniamo quindi a fare un po’ di chiarezza.

Quando nominare un RSPP?

In tutte le attività che presentano almeno un dipendente, il Datore di Lavoro e’ sempre obbligato a nominare un RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione).

La mancata designazione dell’RSPP e’ sanzionata con l’arresto da tre a sei mesi e/o con un’ammenda che va da 2740 a 7014 euro.

Il Datore di Lavoro può assumere direttamente e in prima persona il ruolo di RSPP, nei casi previsti dal D.lgs 81/08 (Testo Unico sulla Sicurezza).

Come formare un RSPP?

Il D.Lgs 81/08 prevede un percorso formativo dedicato ai Datori di Lavoro RSPP, di cui l’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011 ne ha dettagliato la durata e i contenuti.

I percorsi formativi sono articolati in funzione della classificazione di rischio dell’azienda ed hanno una durata che va dalle 16 alle 48 ore.

Tutti i Datori di Lavoro con funzione di RSPP devono inoltre obbligatoriamente aggiornarsi tramite appositi corsi, ottemperando entro i cinque anni successivi all’acquisizione del titolo.

Vuoi maggiori informazioni?

Se ti servono maggiori informazioni, scrivici nel form qui a lato. Saremo ben lieti di risponderti!