RISCHIO CHIMICO – Dal 1 Giugno unica legislazione per classificazione ed etichettatura di miscele e sostanze pericolose

Dal 1 Giugno 2015 il Regolamento (CE) 1272/2008 relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio (CLP) sarà la sola normativa vigente per la classificazione e l’etichettatura delle sostanze chimiche e delle miscele: tutti i produttori, miscelatori ed utilizzatori dovranno confrontarsi con le nuove classificazioni di tutte le sostanze o miscele.

Il Regolamento CLP sostituisce integralmente la normativa precedente, con obblighi generalmente simili. In alcuni casi introduce tuttavia delle nuove disposizioni: le novità introdotte, infatti, non riguardano solo un restyling estetico dei pittogrammi e una traduzione delle vecchie frasi R alle nuove frasi H, ma diversi criteri di valutazione e comunicazione della pericolosità delle sostanze. In particolare il metodo di classificazione e di etichettatura delle sostanze chimiche introdotto fa riferimento al sistema mondiale armonizzato delle Nazioni Unite (GHS dell’ONU).

A partire dal 1 Giungo 2015 il datore di lavoro dovrà richiedere alle aziende fornitrici le nuove schede di sicurezza conformi a REACH e CLP e verificare la necessità di aggiornare la valutazione del rischio chimico, qualora vengano riscontrati cambiamenti nella classificazione di sostanze o miscele.

Alla luce di tali modifiche, per poter ritenere valido il vecchio documento, vi preghiamo di farci pervenire le nuove schede di sicurezza per poter verificare che non siano necessarie revisioni della vecchia valutazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

-->